Wondertime: al porto di Catania va in scena la prosa con “Stile libero. Favola per adulti” di Antonio Ciravolo

‪Catania – Una bambina, una barca, una sera d’estate, il mare e un buon amico. Da questi ingredienti nasce “Stile Libero”, una favola breve, una favola per adulti, che sarà rappresentata domani sera, 26 luglio, alle 21 al porto di Catania, all’interno di WonderTime.‬
‪Scritta e diretta da Antonio Ciravolo, messa in scena con la collaborazione di Daniele Pario Perra e interpretata dalla giovanissima attrice Viola Lupoi, racconta la storia di una bambina che parla con il suo amico immaginario e ricorda ai grandi come sarebbe bello tornare a comprendere le cose dall’inizio.‬
‪Ponendosi le domande essenziali, cercando le risposte semplici. Giocare senza odio e senza pregiudizio, questi sì, sentimenti esclusivi degli adulti.‬
‪Un omaggio velato alla memoria degli uomini, di tutti gli uomini. Per ricordare che bastano una barca, una sera d’estate, il mare e un buon amico per provare ad immaginarla davvero, la libertà.‬
‪“Ho sempre creduto nel coinvolgimento emotivo che lo spazio regala alla rappresentazione – spiega Antonio Ciravolo – e “Stile Libero” è un omaggio che lo spettatore un po’ subisce e un po’ acquisisce. L’incontro armonioso, delle volte, e brusco, delle altre, tra contenuto e contenitore, non fa altro che accrescere lo spaesamento che rappresenta, forse, il primo movimento verso il lavoro del bello. Un processo lento e silenzioso che si innesta in chi guarda e con le sue arborizzazioni accarezza i sentimenti viscerali che accompagnano qualsiasi percorso evolutivo. Wondertime ha fatto, e continua a fare, tutto questo – conclude – rigenera gli spazi e dà loro nuova vita, puntando a sodalizi artistici e incoraggiando un sentimento di rivalsa cittadina che è forse la prima leva su cui ci si può concentrare se si coltiva davvero l’ambizione alla rinascita”.‬
‪Lo spettacolo a ingresso gratuito, arricchisce quel percorso culturale che la rassegna internazionale di arte diffusa, ha iniziato lo scorso 29 giugno, cercando di abbracciare l’arte in ogni sua sfumatura, in un incontro di amorosi sensi, dove Eros è al centro di tutto.‬

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *