ZO, CATANIA, SABATO 27 LUGLIO LA SATIRA DI GIORGIO MONTANINI CON IL NUOVO MONOLOGO “COME BRITNEY SPEARS”

TEATRO – STAND UP COMEDY

Sabato 27 luglio, ore 21, SpiazZo, spazio esterno Zo centro culture contemporanee

Giorgio Montanini / “Come Britney Spears”

 

Sabato 27 luglio, sul palco di SpiazZo, lo spazio all’aperto di Zo centro culture contemporanee, torna a Catania Giorgio Montanini con il suo nuovo monologo “Come Britney Spears”. Lo spettacolo del più grande rappresentante della stand up comedy in Italia, ha già debuttato ad Ancona lo scorso 13 luglio alla Mole Vanvitelliana, accompagnato da due grandi amici: Francesco Montanari e Alessandro Bardani. Un opening d’eccezione con un altro pezzo di stand up comedy, “La più meglio gioventù”, lo spettacolo che il duo Montanari-Bardani porta in scena da diversi anni e che arriverà sul palco di Zo a gennaio 2020..

Montanini ,con il suo nuovo monologo, l’ottavo, è già stato applaudito da oltre mille le persone alla prima data del tour. Anche Roma, lo scorso 21 luglio, ha già avuto modo di apprezzare i nuovi temi affrontati nin “Come Britney Spears”, l’ultima fatica di Montanini, impegnato anche nelle riprese di un film diretto da Pietro Castellitto, con il quale ha saldato una sincera amicizia.

Dopo il successo di “Nemico Pubblico”, “Liberaci dal Bene”, “Per quello che vale” e “Quando stava da nessuna parte”, i quattro live con i quali ha riempito i più grandi teatri d’Italia, Montanini sale dunque sul palco con il nuovo spettacolo, “Come Britney Spears”, consigliato ad un pubblico adulto e maggiorenne-

Un’asta, un microfono e tesi scottanti da sostenere come è nello stile della stand up comedy e nello stile indiscusso del comedian più irriverente del panorama italiano, l’unico che ha portato la sua dissacrante comicità senza censure in tv. Niente orpelli scenici, nessuno specchio per le allodole. Sul palco, il Nemico Pubblico nazionale Giorgio Montanini rispetta rigorosamente le caratteristiche della satira e le celebra una per una. Un mix di  riflessioni dalla comicità tagliente  per smontare tutti i  luoghi comuni e le certezze che accomunano il nostro benpensante Paese.
Montanini, con la sua stand up comedy, spara sul buonismo degli italiani e lo distrugge. Una satira feroce, politicamente scorretta che caratterizza tutti gli spettacoli del comico più sagace e sferzante della nuova scena comica.

Ingresso 12 euro, ridotto 10 euro

TEATRO

Domenica 28 luglio, ore 21, SpiazZo, spazio esterno Zo centro culture contemporanee

La Grande Onda

Domenica 28 luglio, SpiazZo, lo spazio all’aperto di Zo centro culture contemporanee a Catania, vedrà in scena “La Grande Onda”, spettacolo diretto e interpretato da Francesco Russo, produzione Teatro Istrione.

“Chi è comunista non può essere cattolico e chi è cattolico non può essere comunista” è una storia vecchia più del sale, quando la politica è un obbligo e non una vocazione, quando chi cresce con un “ti amo” sulle labbra, senza riuscire a farlo volare, quando l’invidia del popolo alimenta congetture e pettegolezzi, quando le prostitute del paese  vorrebbero avere qualcosa in più di ciò che il paese, testosteronicamente offre, quell’uno in più che non può e non vuole donarsi al piacere, perché ha donato il cuore e l’anima a Gesù Cristo e a Nostro Signore, quando il marcio silenzio delle azioni, perverse e nascoste, d’un padre, nei confronti della figlia, prende quel poco d’aria tra i sussurri d’una confessione, tanto da impestare le pareti della chiesa, quando il sangue di sorelle divise dalle dicerie parla alle carni più forte d’ogni pettegolezzo, superando confini e barriere, epilogando nel perdono più grande,  così la storia  di un piccolo paese “Monte Rannusa” prende vita dalla penna di Stefano Francesco Russo, che vestendo i panni di un pescatore, Saladdino Salvatore, indottrinato dal padre, con detti proverbiali e un tocco di paterna saggezza, sull’arte della pesca e l’osservazione delle stelle,  una mattina, dopo la sua consueta mezz’ora di sonnolenta preghiera, assistito dai saggi rimproveri del parroco, scopre, il manifestarsi di segni premonitori di una grande catastrofe: uno tzunami e sta per arrivare presso le spiagge del paese, Saladdino cerca d’avvertire i compaesani  di Monte Rannusa. Come andrà a finire, il pubblico risponde volta per volta positivamente con fragorosi applausi a “La Grande onda” scritta, diretta e interpretata da Stefano Francesco Russo,

E’ possibile cenare durante lo spettacolo, su prenotazione.

Ingresso 10 euro, ridotto 7 euro

MUSICA – RASSEGNA OPEN JAZZ

Mercoledì 31 luglio, ore 21, SpiazZo, spazio esterno Zo centro culture contemporanee

Roberta Maci NBS Quartet

Secondo appuntamento con Open Jazz, nuova rassegna di musica jazz, organizzata da Zo centro culture contemporanee, in collaborazione con il CESM. Mercoledì 31 luglio a SpiazZo (spazio esterno di Zo) sarà la volta della giovane promessa del jazz siciliano Roberta Maci e il suo NBS Quartet (Roberta Maci: sax soprano, alto e tenore, flauto; Stefano Maltese: sax, clarinetto, clarinetto basso, flauti; Antonio Moncada: batteria e percussioni; Giovanni Arena: contrabbasso).

Roberta Maci ha già seguito un percorso musicale che l’ha condotta dallo studio del be bop fino alle forme più moderne della musica jazz, distinguendosi per l’originalità del linguaggio e per la forte personalità musicale. Con il NBS Quartet propone le proprie composizioni, pezzi con un deciso andamento ritmico e cantabili melodie, che traggono ispirazione sia dalla musica jazz che dalle radici siciliane. Il prossimo gennaio il gruppo entrerà in studio per registrare il primo disco, con il pianista Alex Maguire come ospite.

La rassegna Open Jazz prosegue ad agosto con il concerto del Francesco Cusa Trio e il progetto di Stefano Maltese “Sonic Mirror”. Due gli appuntamenti a settembre: il Niwas Quartet di Giuseppe Guarrella e Radicetersa jazz Trio.

Ingresso 8 euro, ridotto 5 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *